lunedì 31 luglio 2017

Orto a luglio: per chi teme la noia.

Bando alle ciance, luglio è finito. Io sono sempre più entusiasta, attiva, propositiva. Quest'orto mi sta prendendo proprio bene, eh? Ho iniziato un lavoro certosino di programmazione, principalmente perché mi sono accorta che continuiamo ad aggiungere idee, modificare, spostare, cambiare idea se non troviamo la pianta o i semi che volevamo, e all'ultimo devo ricontrollare libri e appunti per sapere se si può consociare o sostituire, o come si può intervenire eccetera. Gli appunti ben copiati sul quaderno sono stati spostati su una nuova agenda-diario dedicata all'orto dove ho disegnato tabelle e calcolato per notti intere; le aiuole sono definitivamente 8, e se controllando cosa c'è dentro non si direbbero aiuole definite, i confini almeno sulla carta sono tracciati.

E abbiamo finalmente trovato l'ortica!