martedì 31 ottobre 2017

L'orto a ottobre è una lotta (biologica).

Non ucciderò le lumache, la cocciniglia sì. Le lumache no, sono tanto carine e non fanno male a nessuno. Mangiano qualche foglia, e allora? Ce n'è per tutti. C'è sempre quel discorso nell'aria: se sei vegetariana non ammazzi gli animali - no, dico io, non li mangio -  e infatti non mangio più le lumache, le minaccio ma non le mangio. Però è vero, le lumache non le voglio nemmeno ammazzare. Le cimici sì, così, fra pollice e indice; le formiche sì, pestate e martoriate; le zanzare sì, in estate battevamo le mani per aria, ormai impazziti, per schiacciarle (e nell'orto ce ne sono ancora!). Ma non le lumache.

domenica 1 ottobre 2017

Orto a settembre: triste e malinconico ma saporito.

Settembre si divide in tre parti: prima delle vacanze, durante le vacanze e dopo le vacanze. In tutte e tre la tristezza ha regnato sovrana. Complice? Il freddo? Sicuramente il tempo è cambiato, pioggia, cielo grigio e chissà cos'altro c'era nell'aria che mi ha abbattuta così tanto. Uno stacco così netto, una frattura così profonda con il mio umore, la mia energia e il mio entusiasmo di agosto non l'avrei mai mai mai immaginata! Lentamente mi sono ripresa, ma forse non al cento per cento.