martedì 10 aprile 2018
ultimo aggiornamento:

Nell’orto con i Nuju.


Ritorna l’intervista nell’orto, ritorna con un gruppo di folk-rock combattivo che ha convinto Elle e Alli fin dal primo ascolto, avendoci trovato molte cose legate a noi. Musica coinvolgente quella dei Nuju, ironia e parole di fuoco cantate in italiano, ma non solo (qualcosa anche in tedesco, qualcosa anche in greco, i dialetti…). Folk–band calabrese di adozione emiliana, i Nuju sono in giro fin dal 2009, e con queste Storie vere di una nave fantasma sono al sesto album prodotto da loro con Manita Dischi/Latlantide. Un lavoro ricco di collaborazioni degne di nota, da Cesko degli Après la Classe a Francesco Moneti di Casa del Vento e dei Modena City Ramblers e molti altri. Collaborazioni che dicono molto dei suoni e delle parole dei Nuju, un miscuglio ben riuscito di sonorità che vanno dal combat-rock al folk, dal cantautorato moderno allo ska, la world music … e la voglia di raccontare storie.

Le dodici tavole disegnate da Lorenzo Menini

Non a caso l’album s’intitola Storie vere di una nave fantasma. La nave è quella disegnata in copertina dal fumettista e grafico Lorenzo Menini, autore di tutto l’artwork dell’album: 12 tavole (una per ogni canzone), in cui i personaggi raccontati dal gruppo prendono forma visiva e si intrecciano con le suggestioni create dalla musica dei Nuju. A proposito, Nuju nel dialetto della bassa Calabria vuol dire nessuno, nome scelto per andare contro l’individualismo della società attuale, e per sottolineare l’eterogeneità della loro proposta musicale, che non può essere rinchiusa in nessun genere particolare… Ne parliamo con Fabrizio Cariati, storica voce del gruppo e con chi vorrà essere della partita, Nuju e non Nuju. Pronti?

Come funziona l’intervista in diretta.


Tutte le domande e tutte le risposte di questa intervista sono nei commenti. Durante l’intervista potete aggiornare la pagina per veder comparire i nuovi commenti. Se arrivate qui a intervista finita… la trovate comunque nei commenti, scendete verso il fondo della pagina senza paura!
Potete ascoltare il disco su soundcloud e curiosare sul sito ufficiale della band.


 E guardate il video di uno dei singoli già usciti.


OPS. Nel trasferire il sito da una piattaforma a un'altra non abbiamo saputo recuperare i commenti, ovvero l'intervista. Ecco l'intervista copincollata qui sotto, lascia il tuo commento >nel modulo alla fine di tutto.

114 Commenti
  1. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 21:32
    Ciao a tutti!
    1. Fabrizio
      10 aprile 2018 a 21:34
      Eccoci, buonasera a tutti! ?
  2. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 21:34
    Noi siamo qui nell’Orto, in attesa di Fabrizio … qquasi quasi faccio partire il cd.
  3. Elle
    10 aprile 2018 a 21:34
    Ciao!
  4. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 21:34
    Che dici Elle? ?
  5. Elle
    10 aprile 2018 a 21:36
    Cosa aspetti, Alli, vai col disco!
  6. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 21:37
    Ciao Fabrizio , benvenuto nell’Orto!
  7. Elle
    10 aprile 2018 a 21:37
    Ecco Fabrizio, benvenuto!
  8. Elle
    10 aprile 2018 a 21:37
    Accorrete, accorrete!
  9. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 21:38
    Il disco è partito in contemporanea del commento di Fabrizio … a palla!
  10. Fabrizio
    10 aprile 2018 a 21:38
    Eccoci, buonasera a tutti! ?
  11. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 21:39
    Buonasera a te … sei pronto?
    1. Fabrizio
      10 aprile 2018 a 21:40
      Prontissimo! E grazie per avermi invitato nel vostro orto ?
  12. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 21:41
    Grazie a te di avere accattato.
    1. Elle
      10 aprile 2018 a 21:42
      ahahaha
  13. Elle
    10 aprile 2018 a 21:41
    Balla adesso!
    1. Fabrizio
      10 aprile 2018 a 21:43
      Si balla sempre a più non posso!
  14. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 21:42
    Abbiamo sentito al primo ascolto che questo disco era ottimo per il nostro orto … abbiamo sentito delle buone sintonie.
  15. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 21:43
    Sesei pronto io vado con le domande …
    1. Fabrizio
      10 aprile 2018 a 21:45
      pronto ?
  16. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 21:44
    Elle ride perché ho scritto “accattato”.
    Hem, intendevo dire accettato ?
  17. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 21:45
    Infatti io ballo e scrivo in contemporanea, per questo scrivo qualche castroneria (per usare un termine colto).
    1. Fabrizio
      10 aprile 2018 a 21:49
      ” accattate accattate è arrivato il burattinaio “
  18. Elle
    10 aprile 2018 a 21:45
    Io ballo, voi parlate ?
  19. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 21:46
    … bene, domanda n. 1: come è nato “Storie vere di una nave fantasma”?
    1. Fabrizio
      10 aprile 2018 a 21:58
      Il nuovo album dei Nuju è un disco che racchiude 12 brani scritti durante il ” pirati e pagliacci ” tour. Come spesso accade i nostri album sono dei concept, probabilmente perchè quando scriviamo ci lasciamo ispirare da ciò che ci accade intorno, e quindi le canzoni diventano fotografie che descrivono un preciso momento sociale.
      E’ un disco di pancia, molto istintivo che, in fase di arrangiamento e registrazione, è stato razionalizzato.
      Sono 12 storie di personaggi, luoghi ed emozioni senza tempo ma sempre attuali.
  20. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 21:52
    Domandona ?
  21. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 21:56
    Fabrizio, ci sei? … o ti sei perso nell’orto (e sì, che ci sono ancora pochi ortaggi, anche se i più belli sono i broccoli calabresi, che sono fioriti).
  22. Elle
    10 aprile 2018 a 21:56
    Secondo me è nato da viaggi di mare! Si sente che è un disco internazionale come un marinaio che ne ha vissute tante. Per le lingue, i suoni, i ritmi.
  23. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 21:58
    Il mare della musica, con tutti i suoi generi, uno (o quasi) adatto ad ogni storia …
  24. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 22:00
    Questa “pancia”, questa “istintività” è rimasta intatta all’ascolto … lo dico da fans, di questi ritmi, e interessato a queste storie.
  25. Elle
    10 aprile 2018 a 22:00
    Un album come un libro di racconti. Hai visto, Alli? Ecco perché ci ha conquistati!
  26. Fabrizio
    10 aprile 2018 a 22:01
    Sono un pò lento al PC , sono troppo vintage ?
    Il mare nelle nostre canzoni c’è sempre, come il peperoncino calabrese ( meglio del broccolo ? )
  27. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 22:01
    Ja!
  28. Fabrizio
    10 aprile 2018 a 22:03
    Ritmi sostenuti e argomenti scottanti.
    Far riflettere ma ballando.
    Ironia nella denuncia sociale
  29. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 22:03
    Non ci crederai, ma il peperoncino è la pianta che ho deciso di studiare quest’anno (e le dietro di me ci sono 5 piantine già spuntate). Anche io l’adoro.
    1. Elle
      10 aprile 2018 a 22:04
      Sono 7 caro Alli, sorpresina di oggi ?
  30. Elle
    10 aprile 2018 a 22:03
    La lentezza si addice alla vita nell’orto. Qui addirittura seguiamo il ritmo delle stagioni… se segui la primavera, arrivi il mese prossimo ahahah
  31. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 22:04
    Sette? Wow!
  32. Fabrizio
    10 aprile 2018 a 22:06
    7 peperoncini ( ottimo spunto per una storia )
  33. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 22:06
    Continuando: perché questo titolo? Domanda facile, forse…
  34. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 22:08
    Chissaò che non nasca un bel pezzo dei Nuju … 7 peperonicini rossi!
  35. Elle
    10 aprile 2018 a 22:10
    Mi sa che son troppo piccanti, Alli, guarda come stai scrivendo! ?
    Che bello, avremo una storia dedicata ai nostri peperoncini sperimentali olè!
  36. Fabrizio
    10 aprile 2018 a 22:13
    Titolo moooolto lungo ?
    Le storie sono vere ?! ma sono di una nave fantasma ?!
    quindi l’ossimoro era interessante, chi sono i fantasmi ? forse le paure che vengono esorcizzate attraverso le canzoni, e forse saranno proprio le canzoni a dar vita ai fantasmi. Insomma, l’immaginario dei pirati e dei pagliacci ci appartiene, sia come attitudine musicale che come stile di vita. Quando la realtà diventa surreale ? dov’è il limite, la linea di confine ?
    Raccontare storie è un modo per far pensare, ma bisogna credere a quelle storie ?
  37. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 22:15
    Condivido in pieno queste domande …
  38. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 22:16
    C’è un sur-reale che si sente bene, in particolare nei pezzi più “sociali”, più “impegnati” … del resto la realtà, è spesso surreale.
  39. Elle
    10 aprile 2018 a 22:17
    Io ci credo, ma il significato cambia a ogni ascolto. L’immagine cambia, roba da fantasmi, scherzo da pagliacci, magia da incantatore di serpenti.
  40. Fabrizio
    10 aprile 2018 a 22:17
    Non sempre è importante trovar delle risposte, ma farsi delle domande è un dovere
  41. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 22:17
    “Con Babbo natale che fa le foto in un centro commerciale” …
  42. Fabrizio
    10 aprile 2018 a 22:19
    Alcune immagini sono surreali altre , purtroppo , sono vere.
    come quella di babbo natale ?
  43. Elle
    10 aprile 2018 a 22:19
    Le risposte sono personali…
  44. Elle
    10 aprile 2018 a 22:20
    Ahahah se lo conosci, lo eviti ?
  45. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 22:21
    Come è stata la genesi del cd, dall’idea iniziale alla sua realizzazione finale?
  46. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 22:25
    “Balla adesso, è uno spasso, balla, balla a più non posso…” qui siamo già al secondo ascolto della serata.
  47. Fabrizio
    10 aprile 2018 a 22:28
    Noi scriviamo delle canzoni alla vecchia maniera, chitarra e voce, qualche volta piano forte. Un giro di accordi, un riff di chitarra, una parola, possono dare il via ad una bozza o idea da cui partire. Successivamente, in sala prove, cerchiamo di cucire un arrangiamento che valorizzi al meglio la canzone.
    Mentre scriviamo le canzoni il disco prende forma, è come se ci fosse una cornice a tenerle insieme. Spesso i testi raccolgono anche argomenti che sono stati discussi nel furgone durante i nostri tour.
    Infine, abbiamo chiesto a Lorenzo Menini di curare l’artwork disegnando una tavola che accompagnasse ogni brano.
  48. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 22:30
    Sì, disegni molto in linea con il disco, tanto che abbiamo voluto metterli nella presentazione …
  49. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 22:30
    Qualche episodio che è rimasto nella memoria durante la lavorazione del disco?
  50. Elle
    10 aprile 2018 a 22:34
    Be’, visto il risultato, direi che la vecchia maniera è la migliore.
    I disegni piacciono molto anche a me.
  51. Fabrizio
    10 aprile 2018 a 22:36
    Oramai sono diversi album che registriamo al Bunker studio di Rubbiera sotto la guida di Andrea Rovacchi. Per noi è sempre una grande festa concepire un disco e quindi la giriamo a tarallucci e vino. Ci piace invitare degli ospiti, suonare insieme, mangiare, bere e farci 2 risate.
    Un episodio da raccontare è sicuramente quella volta in cui abbiamo chiesto a Francesco Moneti dei Modena City ramblers di suonarci un assolo di chitarra tamarrissimo su carion, una figata pazzesca ?
  52. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 22:38
    Avremmo voluto esserci … molti vostri amici sono vecchi amici passati qua, tra la palude dell’Alligatore prima che in parte si trasoformasse in Orto.
  53. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 22:39
    ll Bunker studio di Rovacchi è mitico, quanto Moneti e i suoi suoni…
  54. Elle
    10 aprile 2018 a 22:41
    Alli, dopo posso fare una domanda anche io?
  55. Fabrizio
    10 aprile 2018 a 22:41
    Persone eccezionali, siamo fortunati di aver incrociato la loro arte e la loro umanità.
  56. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 22:41
    Quando vuoi Elle … vai anche ora se vuoi.
  57. Elle
    10 aprile 2018 a 22:44
    Volevo chiedere cosa dice il ritornello di Glück: unglücklich bin ich nicht (giusto?) e poi…?
    Non riesco a capire, e siccome è la mia canzone preferita… ?
  58. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 22:44
    Vedo che Elle sta preparando la domanda …
  59. Fabrizio
    10 aprile 2018 a 22:45
    Ich hab’s versucht
    ich hab’s gesucht
    ?
  60. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 22:46
    Magia, magia, l’ha detta …. è sulla canzone cantata in tedesco, che Elle conosce. Glück che vuol dire fortuna ?
  61. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 22:47
    Ed è arrivata anche la riposta … soddisfatta Elle?
  62. Elle
    10 aprile 2018 a 22:47
    Grazie, Fabrizio!!
    Che bello ^_^
  63. Fabrizio
    10 aprile 2018 a 22:49
    L’eterna ricerca della felicità, non trovata, nonostante sia stata cercata e nonostante ci abbia provato, ad essere felice. Canzone di migrazione
  64. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 22:50
    Grande, ne sappiamo qualcosa … io indirettamente, ma apprezzo molto ?
  65. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 22:51
    Se questo cd fosse un concept-album su cosa sarebbe? … tolgo il fosse?
  66. Elle
    10 aprile 2018 a 22:56
    Uno degli argomenti che mi ha coinvolta di più, e la lingua tedesca ha calcato la mano sulla suggestione ?
  67. Fabrizio
    10 aprile 2018 a 22:57
    E’ una domanda difficile. I nuju fanno spesso denuncia sociale, ma cercano di lasciare un messaggio di speranza.
    Forse questo disco vuole ricordarci che siamo essere umani ( nel bene e nel male ) ma vuole ribadire quanto sia importante conservare la nostra umanità.
  68. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 22:59
    C’è qualche pezzo che preferite? Qualche pezzo del quale andate più fieri dell’intero album? … che vi piace di più fare live?
  69. Fabrizio
    10 aprile 2018 a 23:03
    Nel nuovo tour suoniamo molti brani dell’ultimo album.
    Ci sono diversi brani a cui siamo legati, per esempio ” pagliaccio ” ( per Anas Al Basha il clown di Aleppo ) e ” Arrivano dal mare “, oppure ” Denaro ” e ” Una faccia una razza ” ( proverbio greco )
  70. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 23:05
    Non ci crederai ma quelle che stavo scrivendo erano proprio Pagliaccio, storia drammatica dedicata a Anas Al Basha, il pagliaccio di Aleppo, morto sotto i bombardamenti nella sua Siria. La tromba, la coralità, un argomento per niente facile, trattato senza retorica, con le parole giuste … e le parole giuste le ho trovate anche in Arrivano dal mare: pezzo attualissimo sul dramma dell’immigrazione, voce piano chitarra a narrare il dramma delle morti in mare anche qui con le parole pesate, pensate, con la passione civile …
  71. Elle
    10 aprile 2018 a 23:07
    Domanda difficile, dico semmai quelle che mi piacciono meno?
    Scherzo… al primo posto Glück, Burattinaio, Carillon e Carta da regalo.
    Al secondo posto Pagliaccio, Polvere tra i sassi, Onde radio e Tracce di coriandoli.
    Al terzo posto Una faccia una razza, Arrivano dal mare, Denaro e La città degli innamorati.
  72. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 23:07
    Stupenda anche “La città degli innamorati” con ironia e malinconia, a raccontare un amore a Parigi, “Burattinaio”, Glück ,)
  73. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 23:08
    Come dice Elle: tutte! ?
  74. Fabrizio
    10 aprile 2018 a 23:09
    Esatto, sono argomenti sensibili che però andavano trattati. Alle volte con più introspezione e altre volte con più leggerezza come in ” la città degli innamorati ” e in ” onde radio ” ( con Cesko degli Apres la classe )
  75. Elle
    10 aprile 2018 a 23:09
    Io praticamente ballo e canto con tutto il disco, ci ho fatto uno yoga aerobico salsero l’altro giorno, non so cosa è uscito ma mi sono divertita molto. Non oso immaginare un vostro concerto!
  76. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 23:11
    Copertina molto suggestiva e avventurosa, come tutto l’artwork, che abbiamo detto essere stata realizzata dal fumettista e grafico Lorenzo Menini … ecco, come è nata questa collaborazione?
  77. Fabrizio
    10 aprile 2018 a 23:12
    I nostri live sono sempre una grande festa. Ci piace sudare sul palco e far sudare chi balla sotto il palco. In più cerchiamo di accompagnare la narrazione delle nostre canzoni con trasformismi, teatralità e momenti circensi per rendere l’atmosfera suggestiva e coinvolgente. insomma consigliatissimo un nostro live.
  78. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 23:14
    Cercheremo di venire a vedervi live, perché credo sia veramente uno spettacolo.
  79. Fabrizio
    10 aprile 2018 a 23:15
    Abbiamo lavorato con Lorenzo per la realizzazione di alcuni video-clip, e durante queste collaborazioni abbiamo scoperto di essere un bravissimo fumettista, per cui abbiamo approfittato per chiedergli di dare forma alle nostre canzoni. Ha fatto un ottimo lavoro e siamo molto contenti di questa collaborazione.
  80. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 23:18
    Sì, collaborazione da continuare …
  81. Fabrizio
    10 aprile 2018 a 23:18
    Assolutamente si ?
  82. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 23:19
    Sul come presentate il disco hai detto prima … vuoi dire qualche data? Mi sembra ce ne siano imminenti…
  83. Elle
    10 aprile 2018 a 23:19
    Approvo anche io il fumettista ?
  84. Fabrizio
    10 aprile 2018 a 23:26
    Il nostro #NaveFantasmaTour è partito fresco fresco il mese scorso.
    Venerdì prossimo saremo a Pistoia, poi al Fuori Orario in provincia di Reggio Emilia, Il 25 aprile a Marzabotto, il 1° maggio a Corigliano Calabro, passeremo da Trento per andare a fare un mini tour in Germania e a giugno in Ungheria. D’estate speriamo di suonare al mare, così riusciamo a fare un bagnetto tra un sound check ed un altro.
    ovviamente ricordo a tutti che le date sono in continuo aggiornamento sul sito http://www.nuju.it , pagina facebook e istagram
  85. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 23:27
    E ci staremo attenti allora … alcune sono vicine all’orto ?
  86. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 23:29
    Altro da dichiarare?
  87. Elle
    10 aprile 2018 a 23:29
    Praticamente ci stanno aggirando, Alli!
  88. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 23:29
    Altro da dichiarare sul disco, sull’orto su Manita Dischi e Latlantide? Sfera Cubica, i peperoncini (7 storie per 7 peperoncini rossi) … il vostro rapporto con l’orto? Il rapporto dell’orto con questo disco? Con la natura in generale?
  89. Fabrizio
    10 aprile 2018 a 23:29
    Bene ?
    Prima di salutarvi e lasciarvi la buona notte volevo ancora ringraziarvi per l’invito all’orto di elle e alli e spero di vedervi ad un nostro concerto per uno scambio di peperoncini rossi e piccanti
  90. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 23:31
    Ah, ah, ah certo … speriamo di riuscire a venire con dei bei peproncini rossi!
  91. Elle
    10 aprile 2018 a 23:31
    Io posso avere pane e olio d’oliva? Coi peperoncini non vado d’accordo ?
  92. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 23:31
    Grazie a te Fabrizio.
  93. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 23:32
    Ah, ah, ah … è vero a per Elle i peperoncini son troppo piccanti …ma troverò la ricetta giusta.
  94. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 23:33
    Nell’orto c’è di tutto, per tutti i gusti, per tutte le razze …
  95. Elle
    10 aprile 2018 a 23:34
    Grazie Fabrizio, saluta gli altri Nuju (ahaha), buona notte ci sentiamo presto!
  96. Fabrizio
    10 aprile 2018 a 23:34
    Il disco è uscito per Manita dischi e latlantide, ufficio stampa sfera cubica e booking Make a dream, siamo molto contenti di questa squadra.
    Il nostro rapporto con la natura è intimo, siamo cresciuti tutti al mare in calabria, ma anche la montagna era facilmente raggiungibile. In città, invece, andiamo in bici, e l’anno scorso ho aiutato la mia compagna ad annaffiare il suo orto ?
    ” ortaggi veri di un orto fantasma “
  97. Elle
    10 aprile 2018 a 23:35
    Sei stato molto coraggioso, bravo ?
  98. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 23:36
    Grazie di questa testimonianza, importante, che ci rende ancora più vicini i Nuju.
  99. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 23:37
    Gute Nacht und viel Glück.
  100. Fabrizio
    10 aprile 2018 a 23:37
    Ancora grazie a voi, viva l’orto in cui coltivare idee ?
    Buona notte e a presto
    Che la forza del peperoncino sia con voi
  101. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 23:38
    ?
  102. Elle
    10 aprile 2018 a 23:38
    Alli, du bist wunderbar!
  103. Elle
    10 aprile 2018 a 23:39
    Viva il rosso!
    Buonanotte a tutti, ciao ciao!
  104. Fabrizio
    10 aprile 2018 a 23:40
    Grazie all’orto di Elle e Alli <3
  105. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 23:41
    Puntiamo tutto sul peperoncino rosso … grazie Elle, anche tu.
  106. Diego Alligatore
    10 aprile 2018 a 23:42
    Grazie a Fabrizio e ai Nuju … alla prossima.

Nessun commento:

Posta un commento

Se vuoi commentare, prima leggi la nostra informativa sulla privacy, per sapere come usiamo i tuoi dati (nome e indirizzo email che dovrai inserire per commentare). Letta? Ecco, adesso puoi commentare.