lunedì 23 aprile 2018
ultimo aggiornamento:

Programmare l'orto per l'estate: cosa seminare a maggio.

Cosa seminare a maggio: i fiori utili per l'orto!
Ormai siamo a fine aprile, e tu ti starai chiedendo cosa seminare a maggio. Io ti dico che puoi seminare qualcosa ancora a fine aprile, per esempio è la tua ultima occasione per melanzane, pomodori, peperoni (e peperoncini), piselli, angurie e meloni. Infatti fino al 30 aprile siamo in luna crescente, che è la luna favorevole per seminare gli ortaggi da frutto e da seme (l'unico seme fra questi è il pisello).

Naturalmente a fine aprile puoi seminare anche altri ortaggi, ma per seminare questi è davvero la tua ultima occasione del 2018. E ti dirò di più: da maggio, in mesi diversi, puoi seminare tutti gli altri ortaggi tranne questi, le cipolle e l'aglio.

E aggiungo un'altra cosa: è bellissimo svegliarsi una mattina e decidere di voler fare l'orto, cercare informazioni perché si è proprio decisi a farlo, procurarsi i semi, rimboccarsi le maniche, cominciare a zappare e sognare che questa sarà la tua passione nei secoli a venire. Se poi l'orto in questione è addirittura biologico hai la nostra benedizione (mia e di Alli). Però non lamentarti se scopri che il tuo ortaggio preferito non lo puoi più seminare per tutto il 2018.
Voglio dire: se i tuoi ortaggi preferiti sono melanzane, pomodori, peperoni (o peperoncini), piselli, angurie o meloni, a maggio non li puoi più seminare, ma da adesso al 30 aprile sì. Quindi vai, corri!

Programmare l'orto per l'estate: cosa seminare a maggio.
Pisellino seminato il 26 marzo.
La nostra ultima semina di piselli è del 21 aprile.

Primo passo verso una semina consapevole.


A noi (a me e ad Alli) è successo più volte di scoprire che l'ortaggio che avevamo pensato non si poteva più seminare, per questo siamo dovuti correre ai ripari. Io che scrivo, disegno schemini e programmo volentieri ho preso carta e penna, Alli invece ripara cercando su internet dopo cena. Se tu sei qui oggi per caso, forse è perché fai come Alli, quindi arrivo al dunque: prendi carta e penna e disegna la tua aiuola, o le tue aiuole se ne hai diverse, oppure il tuo balcone e tutti i vasi, o fioriere o quello che hai.

Su un altro foglio scrivi gli ortaggi che ti piacciono e che vorresti, poi controlla sulla tabella delle semine mese per mese secondo la luna quando puoi seminare questi ortaggi. Di fianco al nome di ognuno scrivi il periodo di semina, per esempio:

piselli = feb-apr

In base al numero di aiuole o di fioriere che hai, scegli anche il numero di ortaggi da seminare; se gli ortaggi sono di più, fai una selezione in base ai tuoi gusti: si coltiva meglio quando si mangia volentieri! Trascrivi gli ortaggi prescelti sul tuo disegno dell'orto, uno per aiuola o vaso; per esempio, restando sugli ortaggi che puoi seminare fino a fine aprile:

aiuola/vaso 1 = melanzane

aiuola/vaso 2 = piselli

Questo è il primo passo!

Programmare l'orto per l'estate: cosa seminare a maggio.
Tabella delle semine mese per mese.

Ti aiuto a programmare un orto biologico.


In un orto biologico puoi, anzi devi, coltivare ortaggi diversi contemporaneamente, e assieme a loro anche fiori, perché questo favorisce la loro crescita, e aiuta gli ortaggi a difendersi a vicenda. Ma non tutti vanno d'accordo con tutti. Per questo tornerebbe utile una tabella delle consociazioni, in cui controllare quali ortaggi possono essere coltivati assieme; come ho detto, però, conta molto anche lo spazio a disposizione, quando si decide quanti tipi di ortaggi si vogliono coltivare contemporaneamente!

Si coltiva meglio quando si mangia volentieri.


[Elle 2018]

Ti vengo incontro con alcune proposte, scegli la tua preferita e trascrivila sulla tua agenda-diario (se non ce l'hai te la regalo io quando finisci di leggere questo post). Le mie proposte sono tre: una se vuoi iniziare subito, con uno degli ortaggi di fine aprile; l'altra se vuoi iniziare a maggio in luna calante (inizio mese) e l'ultima se vuoi iniziare a maggio a fine mese (luna crescente).
Ognuna di queste proposte prevede più ortaggi da coltivare uno dopo l'altro, scelti tenendo conto di cosa si può seminare a maggio e giugno (e a fine aprile). Vedi? Questa ricerca l'ho fatta io per te, poi non dire che non ti penso.

Programmare l'orto per l'estate: cosa seminare a maggio.
Tabella delle distanze di semina.

Se vuoi seminare a fine aprile senza indugiare oltre.


Semini a fine aprile i pomodori in semenzaio, e più avanti compri piantine di basilico biologico. Fra un mese circa i pomodori saranno da trapiantare (o travasare in un vaso più grande, se coltivi sul balcone) e assieme alle piantine di pomodoro puoi trapiantare anche il basilico, vicini vicini.

Programmare l'orto per l'estate: diradare i pomodori.
Quattro-cinque piantine di pomodoro in
uno stesso vasetto, pronte da diradare.

A fine maggio semini in semenzaio i cavoli di luna crescente, e la calendula officinalis. Dopo un mese circa i cavoli saranno da trapiantare nell'aiuola del tuo orto vicini alle calendule, e a file alternate ai pomodori. Se invece hai i vasi, puoi comunque alternare sul balcone vasi di pomodori e basilico e vasi di cavoli e calendula (i pomodori tengono lontane le farfalle cavolaie che mangiano i cavoli) .

Programmare l'orto per l'estate: seminare i cavoli a maggio.
Il broccolo è un cavolo da seminare in luna crescente.

Se semini i pomodori a fine aprile dovresti averli pronti tra agosto e settembre; intanto sono cresciuti anche i cavoli che saranno pronti da mangiare tra ottobre e novembre (dipende dalla varietà che scegli e dal clima che c'è dalle tue parti). La calendula puoi usarla nei risotti o per le tisane, poi quando inizia a sfiorire non dimenticare di raccogliere i semi: sono contenuti nel fiore secco, e sembrano vermetti. Anche dei pomodori puoi raccogliere i semi per l'anno prossimo!

Cosa seminare a maggio: la calendula.
Cosa seminare a maggio: i fiori utili per l'orto!

Se vuoi seminare a inizio maggio perché aprile ormai è finito.


Semini spinaci in pieno campo e cavoli di luna calante in semenzaio; se butta bene gli spinaci saranno pronti da mangiare in due-tre mesi.
Programmare l'orto per l'estate: seminare i cavoli a maggio.
Il cavolo cappuccio è un cavolo da seminare in luna calante.

A fine maggio, semini anche i fagiolini in pieno campo, alternando le file con gli spinaci e lasciando lo spazio per i cavoli. Semina anche il nasturzio in campo, che ti aiuterà a tenere a bada gli afidi dei fagiolini. Se invece hai solo il balcone, puoi tenere separati gli spinaci, ma fagiolini e nasturzio seminali nello stesso vaso. Semina il nasturzio anche nei vasi in cui metterai i cavoli.

Cosa seminare a maggio: il nasturzio.
Il nostro primo nasturzio, l’anno scorso, contro gli afidi.

Dopo un mese o poco più i cavoli saranno pronti per essere trapiantati: loro hanno bisogno di spazio. Spinaci e fagiolini saranno pronti da mangiare dopo due-tre mesi e entrambi continuano a fruttificare finché c'è il clima giusto. I cavoli intanto cresceranno e da settembre potrai già raccogliere: a differenza degli altri ortaggi che hai seminato a maggio, e che potrai raccogliere a poco a poco, il cavolo va raccolto tutto intero in una volta sola. Anche il nasturzio è commestibile, ottimo nelle insalate.

Cosa seminare a maggio: i fagiolini.
Uno dei nostri raccolti di fagiolini del 2017.

Se vuoi seminare a fine maggio con calma.


A fine maggio semini zucchine in semenzaio. A inizio giugno in luna calante, invece, puoi scegliere tra bietole, spinaci, lattughe, radicchi, indivie e simili, da seminare in semenzaio. Dopo un mese o poco più le piantine di zucchine potrebbero essere già pronte per il trapianto in campo: lascia un po' di spazio per lattughe eccetera.

Cosa seminare a maggio: le zucchine.
Piantine di zucchine appena trapiantate:
loro hanno bisogno di spazio anche da sole!

Puoi scegliere una sola verdura da insalata ma anche mischiarle tutte in una misticanza: fra loro vanno d'accordo. Dopo uno o due mesi anche lattughe e compagnia bella saranno pronte per il trapianto. In alternativa puoi seminare a spaglio direttamente tra le file di zucchine, ma dovrai diradare le piantine o non cresceranno molto bene.

Cosa seminare a maggio: le lattughe primaverili.
Anche le lattughe, quando sono cresciute, richiedono spazio.

Le zucchine ti accompagneranno in ogni tua ricetta da agosto circa in poi, e naturalmente avrai in più i fiori da fare in pastella o nel risotto o sulla pizza o come vuoi tu. Lattughe, spinaci, radicchi puoi tagliarli alla base man mano che ti servono e loro ricresceranno. A seconda della varietà puoi fare questo giochetto due o più volte, quando è finita la pacchia te ne accorgi perché le foglie saranno sempre meno tenere e saporite. Controlla comunque la bustina di semi: se c'è scritto “da cespo e da taglio” puoi sia togliere l'intero cespo, che tagliare le foglie man mano che sono abbastanza grandi. Io e Alli seguiamo l'ispirazione del momento.

Cosa seminare a maggio: le zucchine.
Zucchina col suo fiore.

L'asse del tempo.


Io, fra i vari schemini che faccio, disegno per ogni aiuola o vaso un'asse del tempo, per sapere sempre cosa e quando devo seminare. Per i tre esempi che ti ho proposto viene più o meno così:

Programmare l'orto per l'estate sull'agenda dell'orto.
L’orto nel tempo se decidi di seminare a maggio o giugno (o fine aprile).

I simboletti che io uso li puoi sostituire con lettere, più comode se non vuoi disegnare, per esempio:

S = seminare in semenzaio (io disegno un vasetto)

C = seminare direttamente in campo (io disegno i puntini allineati)

T = trapiantare dai vasetti al campo/aiuola/vaso definitivo (io disegno tre righe parallele)

R = è tempo di raccolto! (io disegno foglioline, pomi, fiori... la solita esagerata).

Puoi anche aiutarti con penne blu, rosse, nere o con gli evidenziatori e dare a ogni attività il suo colore, colorando l'intera casella, come ho fatto io con i mesi, o scrivendo la voce nel colore prescelto. Importante è:

  • che i colori siano univoci, io per esempio uso sempre l'arancione per la luna calante e il verde per la luna crescente;

  • che a colpo d'occhio sia chiaro a te cosa devi fare, dove, quando eccetera: se io per il raccolto scegliessi solo un simbolino mi sarebbe chiaro comunque, non serve precisare che raccoglierò frutti e non foglie, l'importante è sapere che in quel mese dovrebbe essere tutto maturo e pronto da cogliere.

Programmare l'orto per l'estate sull'agenda dell'orto.
I classici appunti sono meno comprensibili dell’asse del tempo.

Nei primi due esempi ti ho proposto due coltivazioni principali e due secondarie:

  • esempio 1: pomodori e cavoli + basilico e calendula

  • esempio 2: cavoli e fagiolini + spinaci e nasturzio

Le coltivazioni secondarie sono più facili, ma non significa che quelle principali siano difficili, solo che richiedono qualche attenzione in più perché potrebbero venire attaccate da insetti nocivi eccetera, quindi preparati anche a prevenire questi attacchi, per esempio rileggi il post sui preparati a difesa dell'orto.

Cosa seminare a maggio se sei principiante.


Nel terzo esempio ti ho proposto solo una coltivazione principale (zucchine) e una di contorno (lattughe o spinaci o bietole o radicchi o altre cicorie o indivie o scarola a tua scelta), ma puoi semplificare anche le coltivazioni degli altri esempi, ti basta mettere nell'asse del tempo solo un ortaggio principale, in base a quando vuoi iniziare:

  • semini solo a fine aprile: pomodori + basilico, oppure melanzane o peperoni

  • semini solo a inizio maggio: cavoli di luna calante + spinaci o calendula

  • semini solo a fine maggio: cavoli di luna crescente + calendula, oppure fagiolini o fagioli + nasturzio o tagete, oppure zucchine

  • semini solo a inizio giugno: spinaci o bietole o lattughe o radicchi, oppure cavoli di luna calante.

Se rispetti i mesi di semina e la luna di semina puoi fare le combinazioni che preferisci, e puoi pure semplificare le mie combinazioni a una sola coltivazione per stagione. L'asse del tempo infatti è utile quando coltivi più ortaggi per volta, e anche quando coltivi più ortaggi in successione, cioè quando finito un ortaggio ne metti un altro nella stessa terra.

Avvicendare gli ortaggi per nutrire la terra.


Cosa seminare a maggio: i fagioli e altri legumi.
I legumi non devono mai mancare nella
programmazione di un orto biologico.
Quando scegli quali ortaggi coltivare dopo, devi sempre tenere conto delle famiglie di appartenenza ovvero delle esigenze. Negli esempi che ti ho proposto la coltura principale (pomodori, cavoli, zucchine) è esigente, mentre quelle secondarie (spinaci, lattughe ecc e fiori) sono meno esigenti. I fagiolini e tutti i legumi sono invece ortaggi che nutrono, cioè fertilizzano, la terra; perciò puoi sempre coltivare i legumi fra due colture esigenti per rinvigorire il terreno, rispettando naturalmente i loro periodi di semina. I legumi sono proprio per questo uno degli ortaggi preferiti da noi orticoltori biologici, perché con loro oltre a noi, mangia anche la terra.


Cosa succede nel mio primo esempio, dove ti propongo di coltivare sia cavoli che pomodori, cioè due colture esigenti? Succede che se tu coltivi nella stessa aiuola dieci piante di pomodori e poi dieci piante di cavoli, il terreno deve nutrire in pochi mesi venti piante esigenti e alla fine sarà molto impoverito. Ma se tu coltivi cinque piante di pomodori assieme a cinque piante di cavoli, a file alternate, il terreno nutrirà in pochi mesi dieci piante esigenti (non venti), e sarà impoverito il giusto.

I fiori, il basilico, gli spinaci, le bietole, le lattughe, i radicchi, le altre cicorie e le indivie invece sono piante poco esigenti, mangiano quello che resta; se invece le coltivi per prime non sfruttano troppo il terreno e dopo ci puoi coltivare anche una pianta più esigente. Nei casi di questi ortaggi di modeste esigenze, di solito il motivo per cui non le si può coltivare è più legato ad antipatie varie, che alle loro esigenze di nutrimento.

La rotazione degli ortaggi protegge l'orto.


La rotazione invece consiste nel non coltivare lo stesso ortaggio due volte di seguito nella stessa terra (aiuola o in vaso), quindi nel far ruotare le coltivazioni di aiuola in aiuola (o di vaso in vaso). Oltre al motivo che ti ho appena detto, ce n'è un altro. Cioè:

  • oltre al rischio che il secondo anno le zucchine, i pomodori o i cavoli (per esempio) trovino la terra impoverita proprio delle sostanze che servono a loro, che sono state mangiate dalle zucchine, dai pomodori o dai cavoli che avevi coltivato proprio lì l'anno precedente;

  • un altro motivo è che se coltivi due volte di seguito lo stesso ortaggio si sparge la voce tra i parassiti e quelli arrivano a frotte a distruggerti il raccolto; e anche le malattie sono più pericolose perché trovano le piante più denutrite, deboli e indifese.

La rotazione va fatta sempre, quindi scegli l'ortaggio che vuoi seminare quest'anno e segnati che per l'anno prossimo non lo puoi coltivare nella stessa aiuola o vaso.

Programmare l'orto per l'estate: la rotazione degli ortaggi.
Tabella delle famiglie di ortaggi e delle esigenze nutritive.

Compiti per casa.


Usa le tabelle delle semine, delle rotazioni, delle distanze eccetera per fare una prima bozza di tutte le tue coltivazioni del 2018 e di quelle che potrai seminare nel 2019. Tieni conto che da ottobre-novembre fino a febbraio non si coltiva nulla, si sta a riposo, ma il terreno non deve stare nudo. Ne riparleremo senz'altro, tu intanto lascia pure vuote le caselle di quei mesi.
Una volta che hai deciso cosa seminare a maggio - o a fine aprile se te la senti di partire dall'oggi al domani o se è da mesi che giri attorno ai miei post sulla semina o se stai seguendo il mio mini corso sulle semine; puoi scrivere sulla tua agenda-diario dell'orto le cose da fare nei prossimi mesi e di settimana in settimana le aggiungi alle attività quotidiane, in modo da avere sempre tutto sotto controllo.

Programmare l'orto per l'estate sull'agenda dell'orto.
Programmare l’orto: meglio scrivere più cose da fare che meno.

Se non hai le tabelle, l'agenda-diario, i promemoria eccetera, come promesso te li regalo io: li ricevi automaticamente se ti iscrivi alle Lettere dall'orto la nostra newsletter (mia e di Alli), che mandiamo ogni quattordici giorni secondo la luna; comprende anche la chiave per l'orto segreto e altre info utili per la coltivazione e un sacco di altre notizie legate all'orto di Elle e Alli! Per iscriverti clicca qui.

Nell'orto e nella vita usa le tabelle e gli schemi per improvvisare meglio.


[Elle 2018]